Imu e Tasi, sanatoria sulle delibere tardive nel Dl salva-Regioni

È saltata, per ora, la sanatoria delle delibere sui tributi comunali approvate dopo il 30 luglio 2015.

(…) nella mattinata di ieri (…) il presidente del Senato ha stralciato la norma dalla conversione in legge del decreto voluntary (…).

A decidere la validità o meno delle delibere è la data di approvazione in consiglio (…) che non deve essere successiva al 30 luglio, con l’eccezione dei comuni siciliani che hanno avuto tempo per i preventivi fino al 30 settembre (…).

(…) si studia ora la possibilità di inserire la sanatoria nel decreto salva-regioni che nei prossimi giorni il governo dovrebbe varare per consentire il ripiano in 30 anni dei disavanzi creati dall’errata gestione delle anticipazioni di liquidità (problema che interessa anche molti Comuni, come certificato dalla Corte dei conti).

(…)

(Fonte Il Sole 24 ore – Norme e tributi – pag. 45)