Le pensioni 2019 – Presentazione delle domande e Opzione Donna

 

Uscita la newsletter n. 5 di gennaio 2019: “Le pensioni 2019 – Presentazione delle domande e Opzione Donna “

PENSIONE QUOTA 100, ANTICIPATA E OPZIONE DONNA: già possibile la presentazione delle domande all’INPS 

Il decreto legge in materia di reddito di cittadinanza e di pensioni -n. 4 del 28/01/2019, pubblicato in Gazzetta Ufficiale- è entrato in vigore dal 29/01/2019.
Dalla medesima data è già possibile presentare all’INPS le domande di pensione; lo comunica l’Istituto con il messaggio n. 395 del 29/01/2019 nel quale sono illustrate le modalità per la presentazione online con PIN DISPOSITIVO. Si ricorda che è sempre possibile presentare la domanda di pensione tramite patronati, o utilizzando i servizi di contact center. 

Ricordiamo che per i pubblici dipendenti che accedono a “Pensione quota 100” è previsto che la “domanda di collocamento a riposo” debba essere presentata all’amministrazione di appartenenza con un preavviso di sei mesi. E’ consigliabile inviare all’Ente la comunicazione di avvalersi delle facoltà di cui all’art. 14 del dl 4/2019 con indicata la data di cessazione dal servizio, e l’indicazione che la comunicazione viene inviata ai sensi dell’art. 14 comma 6 lett. c) del dl n. 4/2019.

Focus pensione “opzione donna

Si tratta di un trattamento pensionistico anticipato calcolato secondo le regole del sistema contributivo, previsto per le sole lavoratrici che entro il 31.12.2018 hanno maturato un’anzianità contributiva pari o superiore a 35 anni ed un’età pari o superiore a 58 anni (59 anni per le autonome). 
Dalla data di maturazione del requisito occorre considerare l’ulteriore periodo di attesa pari a 12 mesi (18 per le autonome) per la decorrenza della pensione. 
Lo ha previsto l’art. 16 del dl 4/2019

Maggiori informazioni in Area Riservata.