Le semplificazioni messe in campo dall’INPS per la presentazione delle domande

in questo articolo troverete esposte in maniera sintetica tutte novità messe in campo da INPS per agevolare le domande in via telematica per l’accesso alle prestazioni

 

Il Dl n. 18 del 17/3/2020 (Cura Italia) ha affidato all’INPS il compito di gestire e attribuire le misure e le prestazioni previste a favore di famiglie, lavoratori e imprese individuali.
Le domande devono essere presentate in via telematica e per fare ciò occorre essere in possesso delle idonee credenziali:

  • PIN INPS
  • SPID DI 2° LIVELLO o superiore
  • Carta di Identità Elettronica (CIE)
  • Carta Nazionale dei Servizi (CNS)

Per la richiesta delle seguenti prestazioni:

  • indennità professionisti e lavoratori con rapporto di collaborazione coordinata e continuativa;
  • indennità lavoratori autonomi iscritti alle gestioni speciali dell’AGO;
  • indennità lavoratori stagionali del turismo e degli stabilimenti termali;
  • indennità lavoratori del settore agricolo;
  • indennità lavoratori dello spettacolo;
  • bonus per i servizi di baby-sitting.

È prevista una modalità semplificata per coloro che non sono in possesso del PIN che consente ai cittadini di compilare e inviare le domande , previo inserimento della sola prima parte del PIN, ricevuto via SMS o e-mail, dopo averlo richiesto tramite portale sito internet www.inps.it, utilizzando il servizio “Richiesta PIN”o chiamando il Contact Center.
Una volta ricevute (via SMS o e-mail) le prime otto cifre del PIN, il cittadino le può immediatamente utilizzare in fase di autenticazione per la compilazione e l’invio della domanda on line per le sole prestazioni sopra individuate.
Messaggio 1381 del 26/3/2020